UN RISCONTRO IMMEDIATO
064468590 / 329 3806530

siti-swmTop
Pubblicato: 28 Dicembre 2009 - Categoria: Web Marketing

Statistiche collegamenti web in ItaliaÈ sempre interessante avere un quadro delle potenzialità del mercato Italiano in internet, questo report ci fornisce i dati riguardanti i modi e le abitudini degli Italiani che si collegano alla rete.

 

Ne emerge un quadro in cui la diffusione sembra essere buona, anche se appannaggio di livelli culturali più alti e disponibilità aziendali.

 

Interessanti i dati sull'utilizzo dei dispositivi mobili, utilizzati da buone percentuali e con grosse possibilità di crescita. Il vero freno a questo tipo di connessioni restano i costi elevati.

Audiweb in partecipazione con DOXA hanno diffuso un resoconto sulla Ricerca di Base per la diffusione di internet in Italia che offre una sintesi del prodotto di quattro cicli, dal 03/11/08 al 16/10/09 cumulati insieme, basandosi su un campione rappresentativo della popolazione tra gli undici e i settantaquattro anni per un totale di quasi 9500 interviste complessive.

Con questi dati sulla diffusione dell'online in Italia, possiamo tracciare un'Italia sufficientemente connessa alla rete internet, con un grado di penetrazione di internet che arriva a tutto il territorio nazionale in modo abbastanza diffuso, fatta eccezione per l'area Sud e le Isole che presentano una percentuale del 54,7%, rispetto a quella che è la media delle altre aree geografiche di 67,7%.

La capacità di collegamento a internet indipendentemente dal luogo e dallo strumento è ben rappresentato per il profilo demografico in esame, ed è indicato in misura praticamente simile sia tra le donne (59,7%) che tra gli uomini (66,6%), in particolare evidenza tra i giovanissimi (81,4%) di 11-17 anni e tra i giovani, (76,5%) di 18-34 anni.

 

Internet appare molto più utilizzato tra le fasce della popolazione medio/alte, facendo emergere una espansione non ancora estesa alle possibilità di accesso, se si prende in considerazione il livello di penetrazione quasi assoluto tra la popolazione laureata (94,9%), tra gli universitari (96,8%), i dirigenti e docenti universitari (95,1%), i liberi professionisti e gli imprenditori (94,1%) e tra gli insegnanti e impiegati (89,9%).

 

La possibilità di accedere ad internet da casa è del 54,9%, con 26,2 milioni di individui compresi nella fascia d'età presa in considerazione dalla ricerca, presenta un'alta concentrazione di accessi il luogo di lavoro nel 19% casi per circa 9 milioni di persone, l'accesso da palmari/cellulari viene indicato nell'8,8% dei casi, quindi circa 4,2 milioni; l'accesso da un luogo di studio viene indicato nel 7,6% dei casi per circa 3,6 milioni di persone, l'accesso da tutti gli altri luoghi come internet point e biblioteche viene indicato nel 5,3%, circa 2,5 milioni.

 

Con i dati sulla possibilità di accesso da luogo di lavoro, emerge che l'accesso ad internet per le società è ancora poco diffuso in Italia. La disponibilità è soprattutto in aziende di grandi dimensioni come nel 56,7% dei casi le aziende hanno almeno 500 dipendenti e con concentrazioni assolutamente più importanti tra i livelli gerarchicamente più alti dell'aziendale.

 

Circa l'accesso a internet da dispositivi mobili, 4,2 milioni di persone nella fascia presa in considerazione dalla ricerca, pari a 8,8%, dispongono di un collegamento anche da smartphone , cellulare o PDA, con una differenza percentuale nel gruppo di italiani tra gli 11 e i 74 anni che hanno la capacità accedere a internet via dispositivo mobile pari al +45,4%, che corrispondente a circa 1,317 milioni di persone rispetto ai dati raccolti nel 2008.

 

Qui emerge un profilo culturalmente piuttosto alto delle persone che accedono ad internet attraverso un dispositivo mobile, gli indicatori più significativi riguardano le persone laureate per il 15,8%, i quadri aziendali e professori universitari per il 20,9%, quindi gli imprenditori e i professionisti per il 18,3%.

 

Chi ha dichiarato di collegarsi a internet da dispositivo mobile, generalmente ha una scheda telefonica ricaricabile o prepagata nel 82,8% dei casi, spende per i servizi di telefonia mobile fino a 30 euro il 70,1% o più di 30 il 28,2% delle persone del campione.

 

Dai dati sulle attività svolte più frequentemente, almeno settimanalmente, consegue che chi naviga da dispositivo mobile dichiara anche di ascoltare musica, il 33,4% degli intervistati, ricevere o inviare MMS il 26,9% e collegarsi a internet il 22,7% o usare il cellulare anche per giocare il 16,4%

 

Approfondendo le motivazioni relative all'utilizzo, o il mancato utilizzo, internet viene considerato dalle persone che vi accedono regolarmente come un utile mezzo per le attività lavorative o ludiche e per velocizzare o semplificare le procedure necessarie ai servizi.

 

I navigatori più occasionali si collegherebbero più frequentemente se internet costasse meno come nel 28,4% dei casi, se la connessione a loro disposizione fosse più veloce il 19%, se non ci fosse tanta pubblicità il 9,9% e se fosse possibile l'accesso da dispositivo mobile a basso costo il 10,2%.

 



GUARDA I NOSTRI LAVORI PORTFOLIO Nel nostro portfolio puoi trovare semplici siti in HTML o portali
ed ecommerce realizzati in Joomla!.

GUARDA ORA
Attisani Macchine Edili

Attisani Macchine Edili

The Village Roma

The Village Roma

Reconsult S.p.a.

Reconsult S.p.a.

Marida Caterini

Marida Caterini

Bix sas - Servizi Web Marketing Bix sas - Servizi Web Marketing Copyright © 2017 Bix sas PIVA/CF 06329511007 - All rights reserved

Ci occupiamo di Servizi Web & Marketing a Roma, attraverso la realizzazione di Siti Internet belli ed efficaci per qualsiasi esigenza e prezzo, siamo esperti nel posizionamento sui motori di ricerca in cui vantiamo numerosi casi di successo, realizziamo campagne Pay per Click (AdWords) con alti ritorni sull'investimento.
Indirizzo: Via degli Etruschi, 16 00185 Roma, IT - Telefono: 064468590
Bix sas - Servizi Web Marketing