UN RISCONTRO IMMEDIATO
064468590 / 329 3806530

siti-swmTop
Pubblicato: 18 Marzo 2020 - Categoria: SEO

Tutti coloro che lavorano sul web si saranno già accorti dei vari problemi sui contenuti duplicati. Questi hanno un impatto significativo sulla SEO.

seo traduzioni

Da anni gli “scopiazzamenti” tormentano i professionisti del web e tutt’oggi non c’è ancora una via d’uscita concreta.

C’è comunque una controparte da considerare: le traduzioni. Cosa ne pensano i bot di Google delle traduzioni? Quali sono le conseguenze di avere contenuti copiati sul sito?

Cosa sono i contenuti copiati

Come constata Google, i contenuti duplicati sono “blocchi di contenuto sostanziali che corrispondono in maniera piuttosto evidente”.

Insomma, se fai un banalissimo copia-incolla da un altro sito, sarà ovviamente reputato come contenuto duplicato. Ma attenzione: se lo fai anche sul tuo sito tra due diverse sezioni viene considerato un contenuto duplicato a sua volta.

Quindi non posso copiare e re-incollare i contenuti del mio sito? Non proprio, ma se usi una citazione o quoti un paragrafo o due, non avrai grossi problemi nella maggior parte dei casi.

Come molti sanno esistono siti che ripubblicano news, comunicati stampa e via dicendo da altri siti che hanno una certa autorità sul web. Questi naturalmente vengono individuati da Google e vengono “penalizzati” (noterete più avanti perché è stato messo tra virgolette).

Ci sono naturalmente alcune eccezioni per le duplicazioni di contenuti. Ad esempio, le pagine prodotti potranno essere simili, ma questo non influenzerà il tuo ranking SEO.

Penalizzazioni sui contenuti duplicati

Il vero problema sui contenuti duplicati sono i casi in cui si viene o non si viene penalizzati. Alcuni sostengono di evitare come la peste la copia dei contenuti, altri invece pensano che non ci sia nessun problema nel copiare.

Probabilmente la verità sta nel mezzo alle due linee di pensiero.

È bene sapere che Google non usa la parola “penalizzazione” e, in effetti, non applica penalizzazioni di nessun tipo.

Semplicemente non ti considera. Google evita i siti non originali, questa è la vera penalizzazione per i contenuti duplicati.

In sintesi, duplicare i contenuti non fa bene a nessuno e non aiuterà il tuo sito a posizionarsi come si deve.

Basti pensare che le pagine che solitamente vengono poste in alto sulla SERP, possono essere copiate altrove, rischiando di perdere il loro ranking. Questa è senz’altro un’ingiustizia e non ha ancora una vera risoluzione al problema.

Ma lo stesso ragionamento vale anche per le traduzioni?

Come aiutarsi con le traduzioni

È semplice: le traduzioni non sono considerate un contenuto duplicato. Semplicemente perché vengono scritte per un pubblico differente.

Una traduzione sarà reputato come un contenuto diverso dalla fonte da cui si tradurrà. Ci sono comunque alcune piccole norme da rispettare quando si traduce sul proprio sito.

Prima di tutto, le traduzioni devono essere scritte da umani e non generate da Google Traduttore. Insomma, devono avere un senso logico.

In secondo luogo, le traduzioni necessitano d’essere ottimizzate non solo in quanto a SEO, ma anche considerando il lato culturale e linguistico per cui si traduce.

Inoltre, è sempre meglio pubblicare le traduzioni in un sito adatto per la zona a cui ti rivogli. Ad esempio, se crei un sito in inglese dovrai direzionare il contenuto verso un pubblico anglosassone o americano (oppure in ambiti internazionali in cui l’inglese è perfettamente compreso).

Se invece si avrà bisogno di scrivere lo stesso sito in spagnolo, ad esempio, sarà opportuno creare una versione spagnola del sito su un dominio simile.

C’è chi sostiene che, nonostante i differenti domini, a volte Google li considera comunque duplicati perché troppo simili. Alcuni dichiarano di dover contattare direttamente Google per puntualizzare la non duplicazione.

In ogni caso, se non perdi neanche un punto di quelli indicati sopra, non dovrai riscontrare problemi sulle traduzioni che pubblicherai sul tuo sito e il ranking risulterà buono.

Traduzioni e SEO: come fare

Le traduzioni hanno quindi pur sempre bisogno di alcune procedure semplici per far sì che siano SEO friendly.

Una tra le prime da considerare è ottimizzare ogni versione del sito con i criteri SEO adeguati. Questa dovrebbe essere una priorità se si desidera realizzare traduzioni funzionali.

Altra cosa importante è impostare la struttura giusta per le URL. Ci sono diversi modi per farlo, Google ha specificato alcuni consigli per realizzarle una struttura adeguata nel migliore dei modi.

Bisogna anche stare attenti ad evitare i cosiddetti slug (la parte finale della URL che riassume le parole chiave utilizzate) o comunque a limitarli al minimo. Un plugin che riesca a tradurre le slug può essere la soluzione ideale. Perché evitarli? Perché per ogni sito che si traduce cambia e, di conseguenza, cambieranno le parole chiave.

Naturalmente, specificare la prima lingua del sito è un must. Così facendo, potrai comunicare a Google quale sito ha una determinata lingua in priorità. Puoi inserire questo codice dove vuoi sul sito, in quanto non potrà esssere visto dai visitatori.

Potrai anche creare una Sitemap XML per aiutare i crawlers. Cos’è la Sitemap XML? È un protocollo adottato dai motori di ricerca che permette ai costruttori di siti di segnalare tutte le pagine del sito in questione.

Sarà opportuno configurare anche i titoli e le metadescrizioni. Questi due sono importantissimi, non importa in quale lingua si pongono. Vanno sempre ottimizzati al meglio.

SEO e traduzioni: parole chiave e cultura

Il vero problema delle traduzioni dei contenuti e della SEO è la differenza delle parole chiave in base alla lingua. Nella maggior parte dei casi, frasi comuni e modi di dire cambiano da lingua a lingua ed avrai bisogno di fare un lavoro da traduttore, oltre che da scrittore SEO.

E non dimenticarti della localizzazione! Se scrivi un sito in spagnolo, dovrai sapere se ti stai rivolgendo ad un pubblico spagnolo o latinoamericano, ad esempio.

Infine, imposta una strategia chiara e coincisa, soprattutto per le traduzioni. Avrai bisogno di fare una ricerca e capire cosa vuole il tuo pubblico “straniero”. Scegli le parole chiave ed impostale solo dopo che avrai fatto queste ricerche, vedrai ben presto i risultati!



GUARDA I NOSTRI LAVORI PORTFOLIO Nel nostro portfolio puoi trovare semplici siti in HTML o portalied ecommerce realizzati in Joomla!.

GUARDA ORA
Attisani Macchine Edili

Attisani Macchine Edili

The Village Roma

The Village Roma

Reconsult S.p.a.

Reconsult S.p.a.

Marida Caterini

Marida Caterini

Bix sas - Servizi Web Marketing Bix Servizi Web Marketing Srls Copyright © 2020 Bix Servizi Web Marketing Srls - PIVA/C.F. 14446471006 - All rights reserved

Ci occupiamo di Servizi Web & Marketing a Roma, attraverso la realizzazione di Siti Internet belli ed efficaci per qualsiasi esigenza e prezzo, siamo esperti nel posizionamento sui motori di ricerca in cui vantiamo numerosi casi di successo, realizziamo campagne Pay per Click (AdWords) con alti ritorni sull'investimento.
Indirizzo: Via degli Etruschi, 16 00185 Roma, IT - Telefono: 064468590
Bix sas - Servizi Web Marketing