UN RISCONTRO IMMEDIATO
064468590 / 329 3806530

siti-swmTop
Pubblicato: 07 Marzo 2011 - Categoria: SEO

scrivere contenuti di qualitàCon le ultime modifiche al suo algoritmo Google può veramente rendere imprescindibili i contenuti riconoscendo la qualità nel Web?

Quelli che tra noi webmaster possono ricordare un web senza Google, sanno che la vita era molto meno complicata e molto meno tumultuosa prima, perchè da quando Google è entrato in scena, ed è diventato il motore di ricerca più importante del mondo... le cose sono cambiate drasticamente.

Non perché il cambiamento sia stato negativo, tutti i webmaster probabilmente hanno fatto salti di gioia quando hanno raggiunto la cima del motore di ricerca con le loro parole chiave. Allora ci si lamentava solo quando Google con uno dei suoi continui cambiamenti all'algoritmo finiva col farci perdere posizioni o in alcuni casi ci faceva sparire dalla SERP e quindi dal web.

La maggior parte degli aggiornamenti più importanti di Google sono tenuti segreti fino a quando la ricaduta delle modifiche non ha finito con il premiare o penalizzare alcuni siti web.

Tuttavia, recentemente Google ha comunicato di più con chi è stato all'ascolto. Quest'apertura si può notare anche per le recenti modifiche che hanno a che fare con "farm di contenuti" e i "contenuti di bassa qualità". 

 

Matt Cutts ha affermato nel suo blog:
"noi stiamo valutando diverse modifiche che dovrebbero portare lo spam livelli ancora più bassi, tra cui una modifica che colpisce soprattutto quei siti web che copiano i contenuti e i siti con contenuti non originali e di bassa qualità".

Fondamentalmente, quello che Google sta cercando di fare con questi cambiamenti è di aumentare la qualità complessiva dei suoi risultati di ricerca, penalizzando il posizionamento dei siti che percepisce come di bassa qualità e che contengono pochi o nessun contenuto originale. Sostanzialmente quei i siti che hanno sfruttato i contenuti di altri siti web solo per proporre annunci e/o link di affiliazione.

Allo stato attuale la cosa interessa solamente il traffico di ricerca negli Stati Uniti, ma questo non può essere considerato un piccolo aggiornamento dal momento che ha cambiato l'11% delle query e che, come hanno notato alcuni webmaster, questi cambiamenti hanno di fatto migliorato i risultati della ricerca.

Una test interessante è stato fatto da Alexis Madrigale per "The Atlantic" Testing Google's New Algorithm: It Really Is Better in cui emerge che Google è effettivamente migliorato. Cercado i risultati per la parola chiave "drywall dust" (polvere a secco), dimostra che in effetti ci sono meno posizioni occupate da "farm di contenuto" nella nuova SERP.

Tuttavia, è la definizione che Google da di "contenuti di qualità" che ti deve interessare come webmasters o come marketer online che magari punta all'article marketing come buona parte del suo successo. Personalmente gli aggiornamenti più recenti di Google mi hanno un po' preoccupato.

Invio regolarmente articoli a molte directory di article marketing, la maggior parte delle quali prevedono l'inserimento gratuito per i webmaster. Spesso questi articoli sono presenti anche sul sito principale dell'autore, io stesso lo faccio.

Io sono sicuro che ci sono migliaia di webmaster che fanno questa cosa e che sono preoccupati di come questi nuovi cambiamenti in Google potranno interessare tutti noi.

Nella maggior parte dei casi, ottengo con i miei articoli buoni posizionamenti nelle SERP dei motori di ricerca, spesso anche al di sopra dell'articolo sul mio sito principale. Questo è comprensibile, dal momento che molti di questi siti sono molto più autorevoli agli occhi dei motori di ricerca.

Quindi credo che tutto si riduca ai contenuti di qualità, e a quello che percepiscono i motori di ricerca come qualità. Google sembra disporre di oltre 200 fattori che si dice possano ripulire la SERP principale, ma è difficile valutare, solo perché un contenuto è duplicato non significa che manchi di qualità.

Come webmaster, ho sempre utilizzato abstract e video correlati sui miei siti per completare il mio contenuto "originale". Metto spesso anche un parere preso da altri siti per dimostrare un punto nei miei articoli. Da ora in avanti sarò molto prudente ampliando la serie di cose da non fare in un sito web e ci penserò bene prima d'inserire sul mio sito del testo che non è originale.

Presumibilmente questo intero processo non esula da occhi umani. Gli ingegneri di Google tengono costantemente sotto controllo i risultati e regolano costantemente gli algoritmi per filtrare quello che non può dare alla nostra ricerca una risposta soddisfacente.

Ma Google può realmente perfezionare un sistema dove solo la qualità dei contenuti viene portata in alto nelle sua SERP?

Sicuramente per il posizionamento possono utilizzare fattori come le frequenze di rimbalzo, il tempo trascorso sulle pagine visualizzate, l'autorevolezza dei siti, ecc... e chiaramente, se un contenuto ha 500 retweets o 300 mi piace deve contenere per forza qualcosa d'interessante, di qualità per un molta gente.

C'è anche il lato tecnologico ad indicare la qualità del sito. Se un sito viene caricato lentamente e ha innumerevoli collegamenti rotti, allora può essere facilmente classificato come di bassa qualità.

Google ha sempre detto che l'esperienza di un navigatore è la cosa più importante e questo non può che riflettersi nei suoi risultati, i "contenuti di bassa qualità" e i siti web con pochi o nessun contenuto originale per Google chiaramente non rispondono a queste caratteristiche.

Tuttavia, giudicare la qualità di un pezzo, di informazioni o di un racconto, senza che occhi umani lo leggano, non credo sia così facile.

A meno che Google non metta in campo un esercito di redattori, che leggendo in modo "intelligente" siano in grado di dare la giusta valutazione a tutti i contenuti, premiando solo la vera qualità del web sarà estremamente difficile ripulire le SERP.

Solo il tempo ci saprà dire.

 


da Maurizio Palermo per Servizi Web Marketing

Ci occupiamo da oltre 10 anni di Servizi Web Marketing a Roma , offrendo realizzazione di siti web e campagne Pay per Click (AdWords), oltre al posizionamento sui motori di ricerca


 



GUARDA I NOSTRI LAVORI PORTFOLIO Nel nostro portfolio puoi trovare semplici siti in HTML o portalied ecommerce realizzati in Joomla!.

GUARDA ORA
Attisani Macchine Edili

Attisani Macchine Edili

The Village Roma

The Village Roma

Reconsult S.p.a.

Reconsult S.p.a.

Marida Caterini

Marida Caterini

Bix sas - Servizi Web Marketing Bix sas - Servizi Web Marketing Copyright © 2017 Bix sas PIVA/CF 06329511007 - All rights reserved

Ci occupiamo di Servizi Web & Marketing a Roma, attraverso la realizzazione di Siti Internet belli ed efficaci per qualsiasi esigenza e prezzo, siamo esperti nel posizionamento sui motori di ricerca in cui vantiamo numerosi casi di successo, realizziamo campagne Pay per Click (AdWords) con alti ritorni sull'investimento.
Indirizzo: Via degli Etruschi, 16 00185 Roma, IT - Telefono: 064468590
Bix sas - Servizi Web Marketing