UN RISCONTRO IMMEDIATO
064468590 / 329 3806530

siti-swmTop
Pubblicato: 24 Settembre 2013 - Categoria: Guadagnare online

Cosa significa registrare un marchio

 

Registrare un marchio significa tutelarlo da imitazioni ed abusi da parte di soggetti esterni.

 

Registrare un marchio significa anche fare in modo di evitare che un'azienda concorrente possa usare un marchio simile al nostro. Significa evitare che i consumatori possano essere ingannati e spinti ad acquistare i prodotti di un concorrente, credendo che siano i nostri.

 

Questo, oltre a danneggiare economicamente la vostra azienda, ne danneggerebbe anche la reputazione e l'immagine, soprattutto se il prodotto del concorrente è di qualità inferiore al vostro.

 

E' inoltre fondamentale proteggere il marchio in tutti i paesi in cui esportate i vostri prodotti. Non è infatti remota l'ipotesi in cui un distributore o un agente estero con cui avete rapporti commerciali, decida furbescamente di registrarlo nella sua nazione prima di voi e ve lo rubi (si tratta di un caso molto frequente).

 

Un marchio registrato puù essere inoltre concesso in licenza, procurando così alla vostra azienda un'ulteriore fonte di reddito. Un marchio registrato può anche costituire la base di un contratto di franchising.

 

Quali sono le fasi della registrazione del marchio?

 

Prima di registrare un marchio è sempre consigliabile verificare se il marchio in questione è stato già registrato da qualcun altro prima di voi. Tale verifica, che prende il nome di ricerca di anteriorità, non è obbligatoria ma è fortemente consigliata, in quanto evita di spendere soldi inutilmente nel tentativo di registrare un marchio che è stato già registrato in precedenza da qualcun altro. Si evitano inoltre probabili problemi legali con l'azienda che risulta essere l'attuale proprietaria del marchio.

 

Nel caso dopo la ricerca di anteriorità il marchio risultasse libero, e quindi ancora non registrato da nessuno, si può procedere con il deposito dello stesso. I costi del deposito dipendono dal numero di classi di prodotti in cui si intende registrare il marchio (vedi elenco classi più sotto), e dal numero di nazioni in cui si intende registrarlo. Normalmente, a meno che non si abbiano esigenze particolari, si inizia depositando il marchio in Italia, acquisendo la possibilità di estendere successivamente il deposito anche nelle altre nazioni che ci interessano.

 

Una volta effettuato il deposito, normalmente bisogna attendere circa altri 2/3 anni prima che avvenga l'effettiva registrazione, che è comunque subordinata all'accettazione dell'apposito ufficio concedente. Una volta ottenuta la registrazione, questa vale per 10 anni, allo scadere dei quali può essere nuovamente rinnovata per altri 10 anni e così via.

 

Posso aggiungere il simbolo ® al mio marchio dopo averlo registrato?

 

Una volta avvenuto il deposito, sarà possibile apporvi a fianco il simboletto ™ indicante che il marchio è stato depositato.

 

Dopo di che il marchio sarà invece effettivamente registrato, sarà possibile apporvi a fianco il segno ® indicante che il marchio è registrato.

Se si appone il segno ® al marchio quando è ancora in attesa di registrazione si potrebbe incorrere in sanzioni amministrative, benché ad oggi non risulta che queste abbiano mai trovato applicazione pratica.

 

Quali sono le classi in cui si puù registrare il marchio:

 

Le classi, che in totale sono 45, sono le seguenti:

 
1. Prodotti chimici destinati all'industria, alle scienze, alla fotografia, all'agricoltura, all'orticoltura e alla silvicoltura; resine artificiali allo stato grezzo, materie plastiche allo stato grezzo; concimi per i terreni; composizioni per estinguere il fuoco; preparati per la tempera e la saldatura dei metalli; prodotti chimici destinati a conservare gli alimenti; materie concianti; adesivi (materie collanti) destinati all'industria.

2. Colori, vernici, lacche; prodotti preservanti dalla ruggine e dal deterioramento del legno; materie tintorie; mordenti; resine naturali allo stato grezzo; metalli in fogli ed in polvere per pittori, decoratori, tipografi e artisti.

3. Preparati per la sbianca e altre sostanze per il bucato; preparati per pulire, lucidare, sgrassare e abradere; saponi; profumeria, olii essenziali, cosmetici, lozioni per capelli, dentifrici.

4. Olii e grassi industriali; lubrificanti; prodotti per assorbire, bagnare e legare la polvere; combustibili (comprese le benzine per motori) e materie illuminanti; candele e stoppini per l'illuminazione.

5. Prodotti farmaceutici e veterinari; prodotti igienici per la medicina; sostanze dietetiche per uso medico, alimenti per bebè; impiastri, materiale per fasciature; materiali per otturare i denti e per impronte dentarie; disinfettanti; prodotti per la distruzione degli animali nocivi; fungicidi, erbicidi.

6. Metalli comuni e loro leghe; materiali per costruzione metallici; costruzioni trasportabili metalliche; materiali metallici per ferrovie; cavi e fili metallici non elettrici; serrami e chincaglieria metallica; tubi metallici; casseforti; prodotti metallici non compresi in altre classi; minerali.

7. Macchine e macchine utensili; motori (eccetto quelli per veicoli terrestri); giunti e organi di trasmissione (eccetto quelli per veicoli terrestri); strumenti agricoli; incubatrici per uova.

8. Utensili e strumenti azionati manualmente; articoli di coltelleria, forchette e cucchiai; armi bianche; rasoi.

9. Apparecchi e strumenti scientifici, nautici, geodetici, fotografici, cinematografici, ottici, di pesata, di misura, di segnalazione, di controllo (ispezione), di soccorso (salvataggio) e di insegnamento; apparecchi e strumenti per la condotta, la distribuzione, il trasferimento, l'accumulazione, la regolazione o il comando della corrente elettrica; apparecchi per la registrazione, la trasmissione, la riproduzione del suono o delle immagini; supporti di registrazione magnetica, dischi acustici; distributori automatici e meccanismi per apparecchi di prepagamento; registratori di cassa, macchine calcolatrici, corredo per il trattamento dell'informazione e gli elaboratori elettronici; estintori; occhiali, caschi di protezione.

10. Apparecchi e strumenti chirurgici, medici, dentari e veterinari, membra, occhi e denti artificiali; articoli ortopedici; materiale di sutura.

11. Apparecchi di illuminazione, di riscaldamento, di produzione di vapore, di cottura, di refrigerazione, di essiccamento, di ventilazione, di distribuzione d'acqua e impianti sanitari.

12. Veicoli; apparecchi di locomozione terrestri, aerei o nautici.

13. Armi da fuoco; munizioni e proiettili; sostanze esplosive; fuochi d'artificio.

14. Metalli preziosi e loro leghe e prodotti in tali materie o placcati non compresi in altre classi; gioielleria, pietre preziose; orologeria e strumenti cronometrici.

15. Strumenti musicali.

16. Carta, cartone e prodotti in queste materie, non compresi in altre classi; stampati; articoli per legatoria; fotografie; cartoleria; adesivi (materie collanti) per la cartoleria o per uso domestico; materiale per artisti; pennelli; macchine da scrivere ed articoli per ufficio (esclusi i mobili); materiale per l'istruzione o l'insegnamento (tranne gli apparecchi); materie plastiche per l'imballaggio (non comprese in altre classi); caratteri tipografici; clichés.

17. Caucciù, guttaperca, gomma, amianto, mica e prodotti in tali materie non compresi in altre classi; prodotti in materie plastiche semilavorate; materiali per turare, stoppare e isolare; tubi flessibili non metallici.

18. Cuoio e sue imitazioni, articoli in queste materie non compresi in altre classi; pelli di animali; bauli e valige; ombrelli, ombrelloni e bastoni da passeggio; fruste e articoli di selleria.

19. Materiali da costruzione non metallici; tubi rigidi non metallici per la costruzione; asfalto, pece e bitume; costruzioni trasportabili non metalliche; monumenti non metallici.

20. Mobili, specchi, cornici; prodotti, non compresi in altre classi, in legno, sughero, canna, giunco, vimini, corno, osso, avorio, balena, tartaruga, ambra, madreperla, spuma di mare, succedanei di tutte queste materie o in materie plastiche.

21. Utensili e recipienti per il governo della casa o la cucina (nè in metalli preziosi, nè in placcato); pettini e spugne; spazzole (ad eccezione dei pennelli); materiali per la fabbricazione di spazzole; materiali per pulizia; paglia di ferro; vetro grezzo o semilavorato (tranne il vetro da costruzione); vetreria, porcellana e maiolica non comprese in altre classi.

22. Corde, spaghi, reti, tende, teloni, vele, sacchi (non compresi in altre classi); materiale di imbottitura (tranne il caucciù o le materiale plastiche); fibre tessili grezze.

23. Fili per uso tessile.

24. Tessuti e prodotti tessili non compresi in altre classi; coperte da letto e copritavoli.

25. Articoli di abbigliamento, scarpe, cappelleria.

26. Merletti, pizzi e ricami, nastri e lacci; bottoni, ganci e occhielli, spille e aghi; fiori artificiali.

27. Tappeti, zerbini, stuoie, linoleum e altri rivestimenti per pavimenti; tappezzerie in materie non tessili.

28. Giochi, giocattoli; articoli per la ginnastica e lo sport non compresi in altre classi; decorazioni per alberi di Natale; carte da gioco.

29. Carne, pesce, pollame e selvaggina; estratti di carne; frutta e ortaggi conservati, essiccati e cotti; gelatine, marmellate, composte; uova, latte e prodotti derivati dal latte; olii e grassi commestibili.

30. Caffè, tè, cacao, zucchero, riso, tapioca, sago, succedanei del caffè; farine e preparati fatti di cereali, pane, pasticceria e confetteria, gelati; miele, sciroppo di melassa; lievito, polvere per fare lievitare; sale, senape; aceto, salse (condimenti); spezie; ghiaccio.

31. Prodotti agricoli, orticoli, forestali e granaglie, non compresi in altre classi; animali vivi; frutta e ortaggi freschi; sementi, piante e fiori naturali; alimenti per gli animali, malto.

32. Birre; acque minerali e gassose e altre bevande analcooliche; bevande di frutta e succhi di frutta; sciroppi e altri preparati per fare bevande.

33. Bevande alcooliche (tranne le birre).

34. Tabacco; articoli per fumatori; fiammiferi.

35. Pubblicità; gestione di affari commerciali; amministrazione commerciale; lavori di ufficio.

36. Assicurazioni; affari finanziari; affari monetari; affari immobiliari.

37. Costruzione; riparazione; servizi d'installazione.

38. Telecomunicazioni.

39. Trasporto; imballaggio e deposito di merci; organizzazione di viaggi.

40. Trattamento di materiali.

41. Educazione, formazione; divertimento; attività sportive e culturali.

42. Servizi nell'ambito della scienza e della tecnologia, come servizi di ricerca e di sviluppo relativo a ciù; analisi e ricerche industriali; progettazione e sviluppo di computer e di programmi per computer; consulenza e assistenza legale.

43. Ristorazione (alimentazione); alloggi temporanei.

44. Servizi di un medico; servizi di un veterinario; cure d'igiene e di bellezza per uomini ed animali; servizi di agricoltura, di orticoltura e di silvicoltura.

45. Servizi personali e sociali, resi a terzi, per il soddisfacimento di bisogni personali; servizi di sicurezza per la protezione di beni e d'individui.
 

a cura dello

Studio CIS

 

 



GUARDA I NOSTRI LAVORI PORTFOLIO Nel nostro portfolio puoi trovare semplici siti in HTML o portali
ed ecommerce realizzati in Joomla!.

GUARDA ORA
Attisani Macchine Edili

Attisani Macchine Edili

The Village Roma

The Village Roma

Reconsult S.p.a.

Reconsult S.p.a.

Marida Caterini

Marida Caterini

Bix sas - Servizi Web Marketing Bix sas - Servizi Web Marketing Copyright © 2017 Bix sas PIVA/CF 06329511007 - All rights reserved

Ci occupiamo di Servizi Web & Marketing a Roma, attraverso la realizzazione di Siti Internet belli ed efficaci per qualsiasi esigenza e prezzo, siamo esperti nel posizionamento sui motori di ricerca in cui vantiamo numerosi casi di successo, realizziamo campagne Pay per Click (AdWords) con alti ritorni sull'investimento.
Indirizzo: Via degli Etruschi, 16 00185 Roma, IT - Telefono: 064468590
Bix sas - Servizi Web Marketing